Registrazione / Dimenticato la password? /


03/08/2009

La GTT (non) risponde ed io replico

Autore: Alberico Barattieri

Ricordate la mia lettera a Specchio dei Tempi  pubblicata un mesetto fa a proposito dei contenuti di una discussione avuta con un funzionario della GTT? Bene, ecco la sollecita (!) risposta dell'Azienda.

Il Gtt: gli ausiliari non lavorano a cottimo
La Stampa, Specchio dei Tempi del 23/7/2009
«Rispondiamo alla lettera "La Cassazione secondo il Gtt", pubblicata lo scorso 2 luglio. Le verifiche effettuate hanno fatto emergere una versione in parte diversa da quella contenuta nella lettera. E' ovviamente difficile giudicare le dichiarazioni a posteriori dei diversi soggetti. Ci teniamo però a fare alcune precisazioni sulle regole della convivenza civile prendendo spunto dall'affermazione dello stesso lettore che conferma che l'auto era in divieto di sosta: ciò, come appare chiaro, non è permesso; le auto in divieto di sosta rallentano il traffico e sono, spesso, fonte di potenziale pericolo sia per i pedoni sia per gli automobilisti. Senza entrare nel merito della discussione sulla legge, informiamo che su questa materia c'è molta attenzione da parte della Polizia Municipale. Precisiamo, infine, che le affermazioni riguardanti l'obbligo per gli ausiliari di fare un numero prestabilito di sanzioni per turno sono, ovviamente, destituite di ogni fondamento. Il numero di multe varia a seconda delle infrazioni riscontrate».

Giacché in pratica mi si accusa di mentire, una replica era obbligatoria.


Un lettore scrive:
La Stampa, Specchio dei Tempi del 2/8/2009
«Ho letto con sconcerto la risposta di Gtt alla mia segnalazione del 2 luglio. Non solo non è dato sapere con chi si sta parlando e ci si nasconde dietro il proprio ufficio, ma non si da alcuna risposta di merito. In compenso si accusa lo scrivente di aver affermato cose non rispondenti a verità. Ribadisco che quanto scritto è esattamente quanto successo ed asserito dal personale Gtt davanti a testimoni. «Se poi le verifiche effettuate da Gtt (che se fossero condotte in modo serio dovrebbero prevedere l'ascolto della controparte) non sono state all'altezza, assolvendo chi usa impropriamente ed in modo arrogante il proprio potere la colpa non è certo del cittadino che avrebbe sicuramente cose più interessanti da fare che sprecare il proprio tempo per segnalare disservizi. «Quello tenuto da Gtt in questa occasione è esattamente l'atteggiamento di superiorità che, escludendo il dialogo e parlando dalla propria "torre d'avorio", finisce per screditare l'Ente e le sue funzioni agli occhi dei contribuenti».



File IconVersione per stampa
HOME | INFO | CONTATTO | PROGETTI | PAROLE | VARIE | VIAGGI | VIDEO | TV & PLAYLIST | AUDIO | IMMAGINI | BREVI | RSS NEWS | FEED | 

ECOSISTEMA
FRIENDS SITES

MULTIMEDIA
FAVORITES
LoveSahara
LoveSahara-Ning
iTunes podcast
Audiocast
Mogulus
NatGeoAdventures
DailyMotion
YouTube
Panoramio
Fai Notizia
PodUp
Vcast
Flickr
Frappr!

Orkut
Facebook
StumbleUpon
Casa Isabella
Time&Mind
The Daily Bit
Massimo Giordani
Palazzo Marenco
RadioNK
Ski Club Torino
AfricanAdventures
Sahara Mon Amour

Ophera 747
Digitalino

Touristime
Carlo Nesti
Radio TamTam
Medi 1

BBC world
African Music
Kaina Radio
Djaam Radio
DigitalLifestyleTV
Toilettecast
Dispenser
Condor
Controluce
RadioNation
Africa News TV
Macchianera
Radio Radicale

Decidere.net
2° protocollo
VeroSudamerica
Dimitri Buffa
Giornalettismo
Freddy Nietzsche
Guia Soncini

Playlist
Wittgenstein